Sunday, June 25, 2017

Oggi Ho Vissuto Paura Vera

8 Ottobre, 2013


The Hitmaker - l'unica chitarra senza la quale non potrei vivere

Oggi sembrava dovvesse essere una dei migliori della mia vita... e quest'anno è stato pieno di queste giornate migliori. Questa doveva essere extra speciale, perché ero vicinissimo ad avere un altra chitarra esattamente uguale alla mia premiata Stratocaseter del 1959, soprannominata The Hitmaker, perché l'ho suonata su molti dischi di successo.

Alle 8:00am, Paul Waller, maestro liutaio della Fender Guitars, è arrivato al mio appartamento di New York per programmare gli ultimi passi del lungo cammino alla realizzazione della replica della mia chitarra. E' stato molto meticoloso. Dopo avere preso le misure di ogni pezzo dello strumento, mi ha detto, "Non ho mai visto una chitarra come questa." E' talmente non confacente alle nostre specifiche, che oggi giorno non passerebbe mai il controllo dei nostri ispettori." Mi ha promesso che la prossima versione sarebbe identica a questa, unica del suo genere.

Dopo due ore di continue osservazioni, è andato via e io sono andato a un incontro con il direttivo dei Grammy. Dopo l'incontro, ho preso il treno della Metro North delle 13:08 al Grand Central Terminal, che ferma a Westport, Connecticut, dove ho il mio studio.

Durante il viaggio, ho ricevuto una chiamata da una amica che mi ha raccontato delle sue vicissitudini e del suo successo nei confronti del cancro. Ero talmente immerso nella nostra conversazine, che ho quasi perso la mia fermata. Sono corso giù dal treno e ho preso un taxi che mi avrebbe portato a casa. Mentre entravamo nel mio viale, mi sono reso conto di avere lasciato la mia chitarra sul treno. Sono stato improvvisamente pervaso dalla Paura, sapendo che non avrei più visto la mia chitarra. Mi sentivo come un genitore che aveva perso il figio. Ero terrorizzato.

Questa l'unica chitarra senza la quale non potrei vivere. Non mi ha mai deluso. Ha suonato su tantissimi dischi, a tanti concerti, e mi ha anche confortato dopo la morte del mio amico e co-fondatore di CHIC, Bernard Edwards, che ho trovato morto nella sua camera di albergo di fronte alla mia. la perdita della mia chitarra mi ha fatto rivivere la stessa Paura. Paura paralizzante. Paura devastante.

Per qualche minuto non riuscivo a ragionare. Sono saltato mella mia auto e ho deciso di tentare di raggiungere il treno che era ormai distante miglia. Ho guidato fino a New Haven, al suo capolinea. Ho raccontato al capotreno in servizio del mio dilemma. Capiva che ero sull'orlo di una crisi nervosa, mostrando molta comprensione. Non mi conosceva ed aveva un animo buono. Il suo nome è Bob.

Per circa due ore e mezzo, Bob ha incominciato a studiare ogni possibile scenario, ma non si arrivava da nessuna parte. Mentre Bob sfoderava tutte le sue risorse, io cercavo l'aiuto di alcuni poliziotti che lavoravano per la Amtrak, ma non sembravano avere a che fare con la Metro North, percui fu un tentativo futile.

Notai all'improvviso un poiziotto che non indossava l'uniforme della Amtrak e lo indicai a Bob. Gli siamo corsi incontro per attirare la sua attenzione. Era il Captaino McKenna ed anche lui si è mostrato di animo disponibile, cominciando a fare telefonate. A questo punto, Bob aveva già chiamato tutti quelli della Metropolitan Transit Authority, e tutti rispondevano, "ma si tratta di quella chitara?".

Semrava che il mio problema sarebbe terminato tragicamente, ma il Capitano decise di fare un ultimo tentativo prima di andare a prendere sua figlia di 7 anni. Siamo saltati nella sua auto di servizio e siamo andati al deposito dei treni. Stavano per cambiare il turno, e uno dei presenti ha detto, "ehi, proviamo a guardare qui."

Ed era li....nella sua custodia morbida, vicino a uno skateboard. Un nano-secondo dopo, nel mio cuore ci fu un grido di gioia e estrema gratitudine.

Il viaggio della vita non segue una linea retta. La mia giornata era iniziata bene, si era trasformata in devastazione, e si era completata con una celebrazione.

Sono tornato a casa per riflettere.

Da quando sono stato attaccato dal cancro, alla fine del 2010, rifletto spesso. Certo, questo viaggio mi ha spaventato, ma ho sempre conservato la speranza - è parte della mia natura. C'è una lezione di vita in tutto ciò. Per un attimo, oggi avevo perso ogni speranza, e quando perdo la speranza, mi spavento.

Oggi Ho Vissuto Paura Vera.

(Grazie a tutti per oggi, da Bob al Capitano McKenna - ai numerosi agenti di polizia e all'interesse da parte dei lavoratori della MTA che hanno portato la Hitmaker al deposito.)

 


Alle 8:00am, Paul Waller, maestro liutaio della Fender Guitars, è arrivato al mio appartamento di New York


Paul è stato meticoloso


Paul ha fotografato ogni pezzo della mia chitarra


Cercavo di non distrarlo mentre ispezionabva la mia chitarra


Dopo avere preso le misure di ogni componente dello strumento, mi ha detto, "Non ho mai visto una chitarra come questa."


Mi ha promesso che la prossima versione sarebbe identica a questa, unica del suo genere


Dopo l'incontro, ho preso il treno della Metro North delle 13:08 al Grand Central Terminal, che ferma a Westport, Connecticut


Questa è l'unica chitarra senza la quale non potre vivere


Con il suo animo buono, Bob della MTA ha investigato ogni possibile scenario


Quando ho visto questo treno, ho quasi perso ogni speranza


Siamo saltati nell'auto di servizio del Capitano McKenna e siamo andati al deposito dei treni


La Hitmaker era li, nel suo fodero morbido, affianco a uno skateboard


Sono tornato a casa per riflettere. Mentre ero sul mio patio, notai che non avevo mai visto la laguna con questi colori. Questa giornata è terminata meravigliosamente, anche se quasi in tragedia

 


 

Blog Search